REGOLAMENTO F. A.

Written by Piero Biral on .

REGOLAMENTO INTERNO DI FAMEJA ALPINA

 

Per la rubrica AUGURI VECI! I festeggiati dovranno avere almeno 90 anni, pena la mancata pubblicazione della foto, e la notizia deve riportare almeno un minimo di informazioni sul reparto di appartenenza e (eventualmente) dove hanno combattuto la Seconda Guerra Mondiale. Per la rubrica CHI SI RICONOSCE? INCONTRIAMOCI – ALPINO CHIAMA ALPINO la foto di Gruppo deve avere una freccia o una qualsiasi indicazione che permetta di riconoscere la persona della quale si chiedono notizie tramite la pubblicazione.

L’Alpino non pubblica matrimoni, nascite, anniversari di matrimonio né onorificenze di nessun tipo.

Gli inserimenti inviati via mail vanno bene, ma per una corretta archiviazione sezionale si dovrà SEMPRE produrre in segreteria anche il cartaceo firmato. Per evitare di fare troppi inserimenti e caricare troppo questa sezione del giornale, non inseriamo da anni anniversari che NON riguardino i 25, i 50, i 60 anni di nozze. Non inseriamo nemmeno foto ed epitaffi riguardanti “amici degli alpini”. Tutto il materiale che non rientra in questa tipologia verrà comunque inserito nell’apposito settore del sito internet sezionale (attualmente in fase di predisposizione).

Alcune commemorazioni, nonostante l’indubbia l’importanza di tutti i nostri soci, alpini e amici, che sono “andati avanti”, risultano inadeguate e troppo lunghe per gli spazi che possiamo mettere a disposizione. Quindi la redazione pubblicherà sul periodico i saluti ai soci alpini “andati avanti” che abbiano svolto attività istituzionali riconosciute nella Sezione ANA di Treviso (presidenti, consiglieri, segretari, tesorieri, revisori dei conti, alfieri, capigruppo) e reduci e/o soci fondatori di Gruppo, per l'importanza storica e morale del loro ruolo. Altre situazioni diverse dalle precedenti e meritevoli di particolare menzione verranno valutate dalla redazione di volta in volta, insindacabilmente. Le commemorazioni dovranno pervenire alla redazione corredate di 1 (una) foto del defunto e di lunghezza non superiore alle 10 (dieci) righe, pari a circa 700 caratteri (spazi esclusi): non verranno accettate eccezioni, pena il taglio da parte della redazione dell’epitaffio oppure il mancato inserimento sul giornale.

Tutte queste disposizioni possono essere modificate nella forma e nel contenuto a discrezione esclusiva del Comitato di redazione del giornale.

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Piero Biral cell. 347-5967275.

Il Comitato di redazione di Fameja Alpina

Stampa